CIRCUITO "MANDINGO DI DOLCEACQUA"© L'Evidenziatore Del Web: Prada, D&G, Trussardi e Chanel colpevoli di un massacro Tutto quello che cerchi in un semplice click notizie, news, società, economia, video incredibili,

mercoledì, marzo 06, 2013

Prada, D&G, Trussardi e Chanel colpevoli di un massacro


La casa del bradipo, del giaguaro e della tigre di Sumatra è in pericolo. In Amazzonia, infatti, milioni di ettari di foresta vengono distrutti per produrre pelle che spesso finisce in scarpe, borse e cinture. In Indonesia le foreste pluviali vengono trasformate in carta, scatole e sacchetti per i nostri acquisti. Non è tutto. Tanti degli stabilimenti che stanno avvelenando i fiumi in Cina e nel Sud del Mondo operano nel settore del tessile.

Può un vestito o una borsa che costa migliaia di euro essere complice di questi disastri? Scrivi a Prada, D&G, Trussardi e Chanel per chiedere una moda senza distruzione. Siamo già più di 25 mila ma abbiamo bisogno di essere ancora di più per convincerli tutti. Firma anche tu la petizione.

Vuoi che la distruzione dell’Amazzonia non finisca nelle tue scarpe? Che i sacchetti dei tuoi acquisti non contengano fibre vergini di foresta pluviale indonesiana? Che per produrre i tuoi vestiti non siano stati avvelenati pesci in Cina e Messico? Scrivi subito alle case di moda.

Firma la petizione e chiedi alle aziende una moda senza distruzione. Inserisci i tuoi dati nel form a destra e manderai in automatico una mail a Prada, D&G, Trussardi e Chanel con una richiesta precisa: garantire ai consumatori prodotti non contaminati da fenomeni come la deforestazione e l’inquinamento delle risorse idriche del nostro Pianeta.

Per convincere le case di moda a ripulirsi dobbiamo essere in tanti. Insieme possiamo fare la differenza. Partecipa anche tu. Firma ora.

POST POPOLARI

Booking.com
CERCA IL B&B A DOLCEACQUA DA NOI...

NEL SITO

LO SAPEVI..?

LO SAPEVI..?
L'evidenziatore si sta trasferendo e deve arredare il nuovo sito. Non farti sfuggire questa occasione. Guardalo in anteprima mentre è al lavoro