CIRCUITO "MANDINGO DI DOLCEACQUA"© L'Evidenziatore Del Web: "VIDEO" ECCO COME VIENE BRUCIATA 2,2 TONNELLATE DI COCAINA SEQUESTRATA Tutto quello che cerchi in un semplice click notizie, news, società, economia, video incredibili,

martedì, giugno 03, 2014

"VIDEO" ECCO COME VIENE BRUCIATA 2,2 TONNELLATE DI COCAINA SEQUESTRATA

Roma - I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma hanno distrutto presso il Termo valorizzatore per Rifiuti Speciali ospedalieri di Roma, Ponte Malnome dell'azienda AMA, le 2,2 tonnellate di cocaina sequestrate nel corso dell'operazione ''Meta 2010'', conclusasi il 9 novembre del 2011 con l'arresto di 30 persone, indagate per associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

Cosi' uno dei sequestri maggiori mai operati in Europa negli ultimi 20 anni, per un valore di cinquecento milioni di euro, tanto il valore della cocaina se fosse stata immessa sul mercato, sono andati in fumo.

Dopo il sequestro, la sostanza stupefacente era stata custodita presso la caserma dell'Arma di via in Selci.

Da li lo stupefacente e' stato trasportato alla periferia di Roma, dove e' stato distrutto nell'impianto dell'Ama come disposto con decreto dall'Autorita' Giudiziaria. Sotto la supervisione dei Carabinieri che avevano messo in sicurezza l'area di svolgimento delle attivita', la cocaina e' stata caricata su un mezzo furgonato e trasportata al termovalorizzatore scortata dai Carabinieri. Giunti presso l'impianto di smaltimento, e dopo aver messo l'area in sicurezza con una attenta e costante vigilanza armata, si e' passati alla fase finale delle operazioni di smaltimento dello stupefacente, effettuata direttamente dai Carabinieri che, pacco dopo pacco, hanno distrutto la cocaina.
ps: articolo del 2012 riproposto..
 FONTE: http://www.pupia.tv/index.php

 GUARDA IL VIDEO:

POST POPOLARI

Booking.com
CERCA IL B&B A DOLCEACQUA DA NOI...

NEL SITO

LO SAPEVI..?

LO SAPEVI..?
L'evidenziatore si sta trasferendo e deve arredare il nuovo sito. Non farti sfuggire questa occasione. Guardalo in anteprima mentre è al lavoro