CIRCUITO "MANDINGO DI DOLCEACQUA"© L'Evidenziatore Del Web: Ecco il vero motivo di questo clima impazzito. LA TERRA HA LA FEBBRE! Tutto quello che cerchi in un semplice click notizie, news, società, economia, video incredibili,

giovedì, febbraio 13, 2014

Ecco il vero motivo di questo clima impazzito. LA TERRA HA LA FEBBRE!

Gli scienziati della NASA hanno comunicato che il 2012 è stato il nono anno più caldo dal 1880, proseguendo una tendenza di lungo termine dell'aumento delle temperature del globo.Con l'eccezione dell'anno 1998, i nove anni più caldi dei 132 registrati si sono tutti verificati a partire dall'anno 2000, con il 2010 e 2005 primi in assoluto.

Il NASA Goddard Institute for Space Studies (GISS) a New York che controlla le temperature della superficie del pianeta, ha rilasciato un'analisi aggiornata che confronta le temperature in tutto il mondo nel 2012 con la temperatura media globale dalla metà del 20° secolo.La temperatura media raggiunta nel 2012 è stata di circa 14,6 gradi Celsius, 0,6 °C più calda della metà del 20° secolo.La temperatura media globale è aumentata di 0,8 °C sin dal 1880 secondo le nuove analisi.



Gli scienziati sottolineano che, benchè i modelli meteorologici causino sempre fluttuazioni nella temperatura media di anno in anno, il continuo aumento dei livelli dei gas a effetto serra nell'atmosfera terrestre comporteranno con ogni probabilità un aumento a lungo termine delle temperature del globo di decennio in decennio.Il motivo fondamentale è da attribuirsi appunto all'aumento esponenziale della quantità di anidride carbonica nell'atmosfera.Il biossido di carbonio è un gas a effetto serra che intrappola il calore e soprattutto ha una profonda influenza sul clima terrestre.

L'incremento dovuto alle emissioni artificiali ha accresciuto il livello di anidride carbonica in modo costante negli ultimi decenni.L'anidride carbonica presente era di circa 285 parti per milione nel 1880, il primo anno della registrazione delle temperature da parte del GISS.Nel 1960 la concentrazione atmosferica di biossido di carbonio, misurata a NOAA Mauna Loa Observatory, era di circa 315 parti per milione.

Oggi si sono superate le 390 parti per milione."Alcune stagioni potranno certamente rivelarsi meno calde della media a lungo termine, ma è indubitabile notare come la frequenza di periodi di caldo estremo sia in forte aumento.E' ciò ha maggiore impatto sulle persone e le altre forme di vita sul pianeta", ha concluso il direttore del GISS James E. Hansen.

Fonte: you tube da video

POST POPOLARI

Booking.com
CERCA IL B&B A DOLCEACQUA DA NOI...

NEL SITO

LO SAPEVI..?

LO SAPEVI..?
L'evidenziatore si sta trasferendo e deve arredare il nuovo sito. Non farti sfuggire questa occasione. Guardalo in anteprima mentre è al lavoro