CIRCUITO "MANDINGO DI DOLCEACQUA"© L'Evidenziatore Del Web: Ponte sullo stretto di Messina, verso in tramonto Tutto quello che cerchi in un semplice click notizie, news, società, economia, video incredibili,

lunedì, marzo 11, 2013

Ponte sullo stretto di Messina, verso in tramonto


5/3/2013 - Si è chiusa una vicenda durata 42 anni e costata 300 milioni
fino ad ora.

E’ stata staccata la spina sul ponte.

Il 2 marzo scorso non e' stato raggiunto l'accordo sull'atto aggiuntivo
riguardo il progetto del ponte sullo Stretto di Messina: l’ha comunicato
ufficialmente la concessionaria pubblica Stretto di Messina SpA al
Governo, dopo che il General Contractor, Eurolink SpA, capeggiato dal
gigante delle costruzioni Impregilo - che aveva l’incarico di fare la
progettazione definitiva e quella esecutiva, nonché di realizzare l’opera
- non ha sottoscritto l’accordo.

Ora, quindi, come viene stabilito dal decreto sviluppo-bis (d.l.
179/2012), varato dal Governo Monti, si potrà porre fine a tutti le
convenzioni e contratti esistenti e si potrà sciogliere quella sorta di
ente inutile parastatale (alimentato tutto con fondi pubblici, attraverso
la quota di controllo di ANAS e la partecipazione delle Regioni Sicilia e
Calabria) che è la concessionaria pubblica Stretto di Messina SpA.

E’ questo l’ennesima controprova dell’approssimazione con cui il nostro
Paese va avanti nel programmare e concepire le cosiddette infrastrutture
strategiche, che dal 2001 ad oggi si sono rivelate un vero flop: ad oggi
su 375 miliardi di euro stimati complessivamente per la realizzazione del
Programma, sono state ultimate opere per soli 7 miliardi di euro
(equivalenti all’1.8% del totale).

E’ ora quindi di abbandonare progetti
che ipotecano velleitariamente il bilancio dello Stato, a causa di
amministratori e politici compiacenti che si arrendono incondizionatamente
alle lobby dei grandi costruttori e alle clientele locali.

-- fonte Wwf su segnalazione di Yvan Rettore

POST POPOLARI

Booking.com
CERCA IL B&B A DOLCEACQUA DA NOI...

NEL SITO

LO SAPEVI..?

LO SAPEVI..?
L'evidenziatore si sta trasferendo e deve arredare il nuovo sito. Non farti sfuggire questa occasione. Guardalo in anteprima mentre è al lavoro