CIRCUITO "MANDINGO DI DOLCEACQUA"© L'Evidenziatore Del Web: Cosa sono le Zone a Traffico Limitato (ZTL) Chi ha diritto e chi no. Tutto quello che cerchi in un semplice click notizie, news, società, economia, video incredibili,

giovedì, ottobre 22, 2015

Cosa sono le Zone a Traffico Limitato (ZTL) Chi ha diritto e chi no.

Cosa sono le Zone a Traffico Limitato (ZTL)

Le Zone a Traffico Limitato (ZTL) sono zone ben individuate nei centri urbani, di solito corrispondenti con il centro storico, all’interno delle quali la circolazione dei veicoli è limitata.
La limitazione della circolazione, generalmente:

vale solo per determinate fasce orarie;
non si applica ai mezzi pubblici;
non si applica ai mezzi di emergenza;
non si applica ai veicoli dei residenti nell’area sottoposta a limitazione;
non si applica ai veicoli autorizzati al transito.

In aggiunta a queste esenzioni, la Corte di Cassazione ha stabilito che i disabili regolarmente muniti di contrassegno per invalidi possano circolare su tutto il territorio nazionale con qualsiasi veicolo nelle ZTL, con il solo ed esclusivo onere di esporre il contrassegno sul veicolo.

La ZTL è istituita dal Comune ed ha la finalità principale di garantire la sicurezza del centro storico negli orari di maggiore affluenza di pedoni o di maggiore traffico e di mantenere bassi i livelli di inquinamento. Tra gli scopi, sicuramente, rientra anche l’aumento delle entrate dovute al pagamento dei pedaggi, al pagamento dei permessi ZTL e al pagamento delle multe emanate a quanti violano le regole di circolazione si volta in volta previste.

Contro i provvedimenti comunali che istituiscono e regolamentano le ZTL, il cittadino può fare ricorso al TAR nel termine di 60 giorni dall’addozione del provvedimento stesso, provando la sussistenza del rischio di un danno e la lesione di un proprio interesse. In caso di accoglimento della richiesta, il provvedimento comunale impugnato viene sospeso fino alla definizione del ricorso.
Il singolo cittadino può, inoltre, proporre un particolare rimedio contro il posizionamento della segnaletica stradale funzionale alla ZTL, qualora da questa danneggiato, presentando richiesta al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nel termine di 60 giorni. 

Molti comuni, oltre a richiedere specifici permessi per poter transitare all’interno della ZTL, richiedono anche particolari caratteristiche dei veicoli, ammettendo esclusivamente quelli meno inquinanti.

I comuni sono tenuti a delimitare con precisione le aree ZTL adottando idonea segnaletica e pubblicizzandole adeguatamente. In alcuni casi le ZTL sono delimitate da appositi varchi per il riconoscimento dei mezzi autorizzati all’ingresso. Questi varchi possono essere costituiti da sbarre apribili con appositi pass o con permessi elettronici oppure da telecamere poste all’accesso capaci di riconoscere e fotografare le targhe dei veicoli in transito. 



In quest’ultimo caso le telecamere poste ad ogni ingresso registrano le targhe di ogni singolo veicolo entrante e queste vengono confrontate con le targhe dei veicoli autorizzati al transito. I trasgressori saranno così identificati ed la polizia municipale del comune potrà notificare la relativa sanzione.

Si precisa che per le sanzioni relative ai passaggi non autorizzati in area ZTL non vale quanto previsto per le cosiddette multe cumulative.
Per conoscere la precisa delimitazione dell’area, gli orari e i veicoli autorizzati, è possibile fare riferimento alla pagina web del Comune. 

Fonte riferimento: diritti e risposte.it

Cosa sono le Zone a Traffico Limitato (ZTL)



CHI NORMALMENTE DOVREBBE AVER DIRITTO.
1.1 - Residenti, domiciliati e accasermati

2 - CHI PRESTA ASSISTENZA IN ZTL

2.1 - Accompagnamento scolastico minori

2.2 - Assistenza domiciliare

2.3 - Assistenza volontaria

2.4 - Servizi assistenziali in convenzione

3 - CHI DEVE LAVORARE IN ZTL

3.1 - Attività economiche con sede in ZTL

3.2 - Trasporto cose (professionale)

3.3 – Attività di costruzione e cantieri

3.4 – Riparazioni d’urgenza

3.5 - Agenti e rappresentanti di commercio

3.6 - Lavoro notturno

3.7 - Autorimesse commerciali con sede fuori ZTL

3.8 - Giornalisti (Stampa e radiotelevisioni)

3.9 - Sicurezza privata

3.10 - Medici ed altro personale sanitario

4 - CHI È CLIENTE DI ATTIVITÀ IN ZTL

4.1 - Autorimesse commerciali

4.2 - Strutture ricettive

4.3 - Autoriparatori

4.4 - Autonoleggio

5 - CHI NON PUÒ FARE A MENO DELL’AUTO IN ZTL

5.1 - Invalidi

5.2 - Temporaneamente impediti alla deambulazione

5.3 - Ospedali e altre strutture sanitarie

5.4 - Donne in stato di gravidanza e nuclei familiari con bambini fino a 2 anni

5.5 - Trasporto o ritiro occasionale di cose

5.6 - Manifestazioni, eventi, etc.

6 - CHI FORNISCE SERVIZI PUBBLICI IN ZTL

6.1 - Polizia e soccorso

6.2 - Comune

6.3 - Pubbliche amministrazioni

6.4 - Servizi pubblici e di pubblica utilità

6.5 - Taxi e Noleggio con conducente (NCC)

6.6 - Car Sharing

7 - ALTRO

7.1 - Posto auto

Fonte: http://www.accessibilitacentristorici.it/ztl/toscana/firenze.html




POST POPOLARI

Booking.com
CERCA IL B&B A DOLCEACQUA DA NOI...

NEL SITO

LO SAPEVI..?

LO SAPEVI..?
L'evidenziatore si sta trasferendo e deve arredare il nuovo sito. Non farti sfuggire questa occasione. Guardalo in anteprima mentre è al lavoro